Dott. Gaetano VaudoDott. Gaetano Vaudo

  • facebook
Ti trovi in: Home » Chirurgia estetica seno » Mastoplastica » Mastoplastica additiva
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Mastoplastica additiva

Obiettivo: Aumentare il volume delle mammelle con l'introduzione di protesi.
Protesi mammarie: Sono costituite da un involucro esterno di silicone riempito con vari materiali.
L'industria ne offre diversi tipi che si differenziano per forma, superficie esterna, tipo di contenuto e costo.
(Maggiori informazioni sulle protesi)

Tecnica: Il taglio viene da noi eseguito intorno all'areola o al solco sottomammario.
La protesi viene inserita in una precisa tasca realizzata in sede sopra o sottomuscolare.
Spesso si applicano due drenaggi in aspirazione che vengono mantenuti per 2-3 giorni.
Si eseguono suture intradermiche (senza punti esterni).
Le cicatrici che interessano la metà della circonferenza areolare o il solco sottomammario con il tempo tendono a diventare meno o per nulla evidenti.

Le protesi da noi più utilizzate sono quelle anatomiche a superficie testurizzata e riempite con gel di silicone coesivo.
La dimensione, il tipo , la via di accesso e la sede di posizionamento della protesi verrà decisa dopo una accurata visita specialistica.


Anestesia
: Generale o locale con sedazione a secondo del caso.

Degenza: Day-Hospital o 1 giorno di ricovero a secondo del caso.

Post-operatorio: Dopo 4-5-giorni la fasciatura contenitiva viene sostituita da un reggiseno modellante che dovrà essere indossato per circa un mese.

I punti vengono rimossi dopo 7-10 giorni.
L'attività lavorativa può essere ripresa dopo circa 14 giorni, lo sport dopo circa 40 giorni.

Chiedi informazioni Stampa la pagina